Confcommercio dal 1945 diamo voce alle imprese
Giovedì 21 Settembre 2017
NOTIZIE

LIMITE PER I PAGAMENTI IN CONTANTI

Il D.L. 138/2011 pubblicato nella G.U. 188 del 13 agosto 2011 prevede la riduzione da € 4.999.99 a € 2.499,99 del limite per effettuare pagamenti in contante o mediante assegni trasferibili, e tale limite va considerato in funzione del valore complessivo da trasferire.

18/11/2011

Il D.L. 138/2011 pubblicato nella G.U. 188 del 13 agosto 2011 prevede la riduzione da € 4.999.99 a € 2.499,99 del limite per effettuare pagamenti in contante o mediante assegni trasferibili, e tale limite va considerato in funzione del valore complessivo da trasferire.
In concreto il pagamento di somme superiori a 2.499,99 euro deve avvenire con assegno bancario o postale, con indicata la clausola non trasferibile o con altri mezzi di pagamento che garantiscano la tracciabilità, come assegni circolari, bonifici, carte di credito, ricevute bancarie , ecc. .
Le sanzioni all`inosservanza della normativa vanno dall`1% al 40% delle somme trasferite con un minimo di 3.000,00 euro, e qualora si tratti di trasferimenti superiori a 50.000,00, la sanzione minima è aumentata di 5 volte

Altre notizie di Area Legale
Confcommercio membership Card - Scopri i vantaggi
   Seguici su Facebook